Il Radicut arriva in Italia

Ne ha parlato Umbria24, Perugia Today ed anche Vanity Fair: l’AIFA (l’Agenzia Italiana del Farmaco), con Determina nr.1224 del 28 giugno 2017, ha inserito nella Lista 648/96 dei farmaci erogabili a totale carico del S.S.N., il medicinale edavarone, meglio noto con il nome commerciale Radicut.

Il nostro Presidente onorario Andrea Zicchieri è stato il primo italiano a recarsi in Giappone per sottoporsi al trattamento presso una clinica che già lo somministrava. Era l’ottobre del 2015 e da lui sono partite le prime sollecitazioni che, dopo risposte prudenti e per lo più scettiche, dopo rinvii e silenzi, oggi hanno portato a questo importante risultato!

La strada che porterà all’effettiva prescrizione di un piano terapeutico con il Radicut per i pazienti italiani è ancora abbastanza lunga, perchè dopo l’approvazione c’è tutta la parte burocratica da sistemare. Certamente anche la questione dei criteri di inclusione o esclusione dei pazienti andrà rivista e migliorata dove possibile, ma per questo siamo pronti a confrontarci con tutti e anche a scendere in piazza se necessario.

Dopo decenni di nulla, oggi un nuovo farmaco è finalmente disponibile in Italia. Non è la cura per la SLA? Non fa miracoli? Ovvio, ma è una speranza in più che fino a ieri non c’era e per questo come Associazione conSLAncio Onlus siamo felici e, perchè no, anche un po’ orgogliosi.

La SLA non aspetta. Noi neanche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This